Fotovoltaico residenziale

  • Eco-Bonus detrazioni del 50% del costo sostenuto
  • 2 anni di manutenzione inclusa
  • Monitoraggio dai nostri tecnici 365 gg/anno

Fotovoltaico 2019: Eco-bonus 50% !

 Si sta parlando molto della nuova legge di Stabilità. 

Tra le varie misure previste abbiamo la conferma delle detrazioni fiscali prorogate fino al 31 dicembre 2019: proviamo a fare un po’ di chiarezza su quelle che sono le novità.

Detrazioni fiscali per fotovoltaico


Anche nel 2019 chi installa un impianto fotovoltaico residenziale può ottenere le detrazioni fiscali del 50% sul totale delle spese sostenute. 
La modifica tuttavia prevede che la spesa massima detraibile sia calcolata in base al metro quadro o al kw e la conseguenza sarà la riduzione dell’importo ammesso alla detrazione del  50% prevista dall’Ecobonus

Come lo scorso anno la detrazione viene ripartita in 10 rate annuali ed è confermata l’IVA agevolata al 10% per un tetto massimo di spesa di 96.000 €. 

Inoltre, nella guida aggiornata dell’Agenzia delle Entrate sono contenute le novità relative ai controlli a campione che potrà effettuare l’ENEA, secondo le regole stabilite dal decreto dell’11 maggio 2018 e pubblicato in Gazzetta nel mese di settembre.

Sull’Ecobonus, già dal 1° gennaio 2018 sono inoltre in vigore importanti novità, che riguardano lo sconto riconosciuto per ciascuna delle spese sostenute dai contribuenti. 

Ecobonus 2018: spese e lavori ammessi in detrazione

L’Ecobonus 2018 consente di portare in detrazione fiscale gli interventi e le spese volte al risparmio energetico, ovvero volte a migliorare l’efficienza energetica e le prestazioni dell’abitazione.

Nello specifico, l’agevolazione del 50% per interventi sulle abitazioni riguarda tutti gli interventi e le spese sostenute ai fini di:

  • installazione di pannelli solari;
  • sostituzione di impianti di climatizzazione invernale;
  • interventi di domotica, cioè installazione di dispositivi multimediali per il controllo a distanza degli impianti di riscaldamento.

Tra le spese per le quali è possibile richiedere l’Ecobonus rientrano anche quelle riguardanti l’acquisto di materiale per il risparmio energetico e le prestazioni professionali per l’installazione, come nel caso degli interventi di domotica. 

Sono detraibili le imposte Irpef o Ires relative sia ai costi per lavori edili sia quelli relativi a prestazioni professionali. L’unico requisito fondamentale è che tali spese rientrino tra quelle effettuate con l’obiettivo di migliorare le prestazioni energetiche dell’immobile.

  • Detrazione ecobonus 50% per i seguenti interventi
    • schermature solari;
    • caldaie a biomassa;
    • Sostituzione di vecchi impianti di riscaldamento con: pompe di calore, caldaie ad alta efficienza + valvole termostatiche
    • impianto solare termico
    • impianto termodinamico
    • caldaie a condensazione, che continuano ad essere ammesse purché abbiano un’efficienza media stagionale almeno pari a quella necessaria per appartenere alla classe A di prodotto prevista dal regolamento (UE) n.18/2013. Le caldaie a condensazione possono, tuttavia, accedere alle detrazioni del 65% se oltre ad essere in classe A sono dotate di sistemi di termoregolazione evoluti appartenenti alle classi V, VI o VIII della comunicazione della Commissione 2014/C 207/02.

      Ecobonus: Importo massimo detraibile

      L’importo massimo di spesa ammessa all’Ecobonus nel 2019 e utile a determinare l’ammontare della detrazione Irpef:

      • 100.000 € per gli interventi di riqualificazione energetica
      • 60.000 € per gli interventi sull’ involucro dell’edificio
      • 30.000 € per la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale, ovvero installazione di impianti dotati di caldaie a condensazione, pompe di calore ad alta efficienza
      • 60.000 € per l’installazione di pannelli solari utili alla produzione di acqua calda per usi domestici o industriali e per la copertura del fabbisogno di acqua calda in piscine, strutture sportive, case di ricovero e cura, istituti scolastici



    Eco-bonus

    Incentivi fiscali per condomini

    Grandi novità per le detrazioni fiscali dei condomini che subiscono una maggiorazione degli incentivi.

    Infatti gli interventi che interessano l’involucro dell’edificio e quelli utili a migliorare la prestazione energetica beneficiano di una maggiorazione:

    • 70% per interventi che riguardano l’involucro dell’edificio e che abbiamo un’incidenza superiore al 25% della superficie disperdente lorda.
    • 75% per interventi che possono migliorare la prestazione energetica invernale ed estiva dell’edificio.

    Prorogati fino al 31 dicembre 2021.

    Punto importante: ci sarà la possibilità di cedere lo sgravio fiscale non solo alle ditte che fanno i lavori, ma anche a soggetti terzi.

    Hai bisogno di ulteriori informazioni? Scrivici di cosa hai bisogno e verrai ricontattato al più presto possibile!